Home Servizi Tagliandi della vista

Controlli in base all’età

Uno dei primi esami al quale i neonati vengono sottoposti dopo il parto è esaminare nel neonato il cosiddetto riflesso rosso retinico, consentendo di individuare in modo precoce una sua eventuale opacizzazione, sintomo di cataratta congenita. Col passare degli anni si consigliano differenti controlli in base all’età. Alcuni cambiamenti della vista sono considerati comuni, ma altri tipi di problemi possono portare allo sviluppo di patologie spiacevoli.

Da 0 a 5 anni: controllo strabismo (alterazione della motilità oculare) – nistagmo (movimento oscillatorio involontario dei globi oculari) – costante inclinazione o rotazione della testa – difficoltà nel movimento e nella percezione degli oggetti

Da 6 a 14 anni: verifica presenza di possibile astigmatismo, ipermetropia, miopia

Da 15 a 25 anni: verifica oculistica annuale; verifica presenza del cheratocono

 

Da 25 a 40 anni: controlli al minimo ogni due/tre anni

 

 

Da 40 a 60 anni: controllo presbiopia; raccomandato check-up oculistico completo

 

Da 60 in poi: Verifica presenza di eventuale degenerazione maculare – Controllo periodico secondo status patologico con frequenza annuale o più frequente secondo consiglio medico

Condividi su