Prevenzione per la vista

La vista ai tempi nostri

Nella età moderna, l’utilizzo del nostro apparato visivo comporta un impegno non previsto dalla natura all’atto della creazione.

Questo adattamento a condizioni di visione “non previste dal Creatore” deve essere aiutato da occhiali il più possibile adeguati all’uso specifico:

I nostri progenitori svolgevano attività che coinvolgevano l’occhio quasi esclusivamente per una visione da lontano: allevamento, agricoltura, guerra, in condizioni di luce solare;

quando veniva sera, si andava a letto.

Oggi invece, usiamo il nostro apparato visivo principalmente a distanze più o meno ravvicinate, in condizioni di luce artificiale.

Questo adattamento a diverse condizioni di visione deve essere aiutato da occhiali il più possibile adeguati all’uso specifico:

  • da lettura su misura per chi legge,
  • a profondità di campo per chi lavora a scrivania,
  • progressivi per chi ne fa un uso “globale” ( vicino, media distanza, lontano)
  • con lenti filtranti specifiche nello sport
  • per chi guida in avverse situazioni di luce e visibilità.

Un antico detto: prevenire è meglio che curare

Nel nostro caso, vuol dire :

  • far valutare periodicamente la situazione del nostro apparato visivo al medico specialista,
  • rivolgersi ad un ottico di provata esperienza e professionalità per realizzare la prescrizione del medico con la miglior soluzione tecnica, tra le infinite esistenti sul mercato;
  • fare la periodica manutenzione all’occhiale che si utilizza, sempre presso un ottico di provata esperienza.
Precedente
Successivo
Condividi su