Skip to content Skip to navigation

La retina e la luce

Molti dei tessuti biologici o degli organi complessi che compongono il corpo umano sono esposti alla radiazione solare, composta da luce ad alta energia, o visibile, o infrarossa. Perché serve proteggersi?

Versione stampabile

Gli UltraVioletti (UV) e la luce blu sono radiazioni ad alta energia, emessa:
- dal sole 
- dai sempre più diffusi sistemi artificiali di illuminazione potenzialmente dannosi, progettati per i più differenti scopi (es. fari auto) , oltre a quello primario dell’illuminazione.
- dagli schermi led dei dispositivi informatici

Tutti i giorni la retina dei nostri occhi riceve UV e luce blu e ne immagazzina tutti gli effetti termici e fotochimici. Col tempo, il fenomeno dell’accumulo si farà sentire; può essere la degenerazione maculare senile, molto invalidante nell’età avanzata, oppure l’alterazione del ciclo circadiano sonno/veglia, che porta a difficoltà a prendere sonno nei momenti dovuti.

Questi effetti negativi, a breve o a lungo termine, possono essere ridotti diminuendo l’accumulo di UV e luce blu nei tessuti retinici dell’occhio, tramite lenti appropriate che riflettono buona parte di queste radiazioni, impedendo che arrivino alla retina.

Queste lenti esistono sia graduate che neutre, usate al solo scopo di protezione retinica.
E, molto importante, per i bambini, oggi molto esposti a questi problemi in quanto grandi utilizzatori di dispositivi con schermi a led.

Chiedi quello che ti serve sapere su queste lenti ad alta tecnologia presso i Centri Ottici Silingardi.