Skip to content Skip to navigation

La manutenzione delle LAC

Una lente a contatto tecnologicamente avanzata e una buona applicazione professionale, non sono che una parte di quello che permette il soddisfacente utilizzo giornaliero delle lenti a contatto.

Versione stampabile

Una grande responsabilità risiede nel realizzare, da parte del portatore:

  • una accurata attività di pulizia giornaliera
  • un tempo di utilizzo giornaliero non superiore a quanto consigliato dal nostro specialista applicatore
  • i periodici controlli presso il nostro centro di applicazione.
  • l'utilizzo corretto dei liquidi consigliati dall’applicatore

La portabilità in salute e sicurezza delle lenti a contatto dipende dalla attività di pulizia suggerita dall’applicatore e realizzata con sistematica periodicità dal portatore; questa pulizia viene realizzata tramite opportune tecniche manuali, utilizzando liquidi specifici.
La lente a contatto, nel corso del suo utilizzo, è soggetta a formazione di microrganismi e depositi che devono essere rimossi o neutralizzati, per evitare:

  • Riduzione del comfort d’uso
  • Riduzione della acuità visiva
  • Rischio di contaminazione microbica

Una non corretta pulizia delle lenti a contatto può provocare disturbi nella loro portabilità; la metodica corretta di pulizia ed i liquidi da utilizzarsi devono essere indicati dall’applicatore professionista, in funzione della tipologia di lente e dalle caratteristiche fisiologiche e metaboliche dell’occhio su cui sono applicate. Esistono categorie specifiche di liquidi, a seconda della funzione a cui sono destinati:

  • conservanti/disinfettanti
  • saponi o detergenti
  • lubrificanti
  • trattamenti enzimatici

Anche un utilizzo giornaliero per un tempo significativamente superiore a quanto consigliato dal nostro specialista applicatore può essere causa di problemi di portabilità e di buona salute dei tessuti corneali.