Skip to content Skip to navigation

I liquidi di manutenzione delle LAC

Le metodologie di manutenzione si sono molto evolute; questo rapido evolversi può lasciare nel portatore convinzioni non sempre corrette o far passare inosservati prodotti utili per un maggior comfort d’uso.

Versione stampabile

I LIQUIDI NON SONO TUTTI UGUALI pur con nomi a volte uguali (ad es. Soluzione Unica), le varie aziende produttrici realizzano i propri prodotti con agenti disinfettanti diversi.

NON TUTTE LE “SOLUZIONI UNICHE“ VANNO BENE PER LE TUE LENTI:

  • ogni produttore realizza le sue lenti a contatto con materiali diversi
  • ogni portatore ha una sua:
    • tipologia di lacrimazione
    • una sua sensibilità oculare
    • un suo modo di utilizzare le lenti ( tempi, ambienti, etc)

La Soluzione Unica corretta per il tuo uso è quella che ti è stata indicata dal tuo applicatore professionista.

L’ACQUA O LA SALIVA NON SONO ADEGUATE PER LA PULIZIA

  • l’acqua del rubinetto contiene cloro , minerali vari , microrganismi , che possono provocare danni sia alle lenti che all’occhio;
  • la saliva contiene microrganismi che possono proliferare quando presenti sul materiale della lente;
  • né l’acqua né la saliva hanno poteri detergenti o disinfettanti adeguati per eliminare/neutralizzare i depositi presenti sulle lenti;

L’AMBIENTE, INTERNO O ESTERNO, INFLUENZA IL COMFORT D’USO DELLE LENTI A CONTATTO

  • aria condizionata
  • umidità e temperatura
  • fumo/vapori ambientali
  • vento
  • riscaldamento ad aria forzata

fanno si che il portatore possa soffrire di una diminuzione della qualità/quantità della lacrimazione, con conseguente riduzione di ossigenazione della cornea e possibili disturbi oculari; per disturbi  direttamente riconducibili all'uso della lente a contatto, l’utilizzo di adeguati prodotti , consigliati dall’applicatore professionista, ne possono ridurre  l'entità.

Quando invece la tipologia del disturbo oculare è di diversa natura, es. occhio rosso, è necessario rivolgersi al medico oculista.

I COLLIRI POSSONO ESSERE UTILLIZZATI CON LE LENTI A CONTATTO

  • solo se prescritti dal medico oculista
  • dopo verifica da parte dello specialista applicatore che non inducano anomalie ai materiali delle lenti a contatto ; in questi casi è d'obbligo la sospensione temporanea dell'uso delle lenti a contatto.

I LIQUIDI DI MANUTENZIONE HANNO UNA DATA DI SCADENZA E UNA DI UTILIZZO

  • di scadenza per il prodotto non ancora aperto, indicata sulla confezione
  • di utilizzo dopo l’apertura (circa due mesi, in funzione del tipo di liquido), causa il decadimento del principio attivo; questo periodo viene specificato, prodotto per prodotto, dall’applicatore professionista al momento della definizione della metodologia di manutenzione da usarsi.

IL CONTENITORE DELLE LENTI A CONTATTO è una fonte importante di contaminazione microbica e perciò un elemento fondamentale del programma di manutenzione e pulizia;

  • quando si tolgono le lenti a contatto dopo il riposo notturno, va vuotato completamente del liquido residuo,
  • deve essere lavato giornalmente con la soluzione disinfettante già consigliata per le lenti,
  • deve essere sostituito almeno una volta ogni uno/due mesi ( la maggior parte delle confezioni di liquidi comprendono già il nuovo contenitore )

Per avere tutte le informazioni che desideri rivolgiti allo Specialista VISTA di Ottica Silingardi