Skip to content Skip to navigation

Decalogo visivo per chi guida

Ogni italiano passa mediamente circa 10 ore alla settimana alla guida. Si guida in ogni condizione atmosferica: col sole, la pioggia, la neve, la nebbia.

Versione stampabile

Spesso si sale in macchina e si guida come atto automatico di routine; senza drammatizzare, ogni tanto sarebbe bene riflettere sulle attenzioni e comportamenti da utilizzarsi; una specie di tagliando dell'automobilista.

1. Effettuare un controllo globale della propria efficienza visiva con una certa frequenza per individuare tempestivamente difetti visivi anche lievi, di cui possiamo anche non accorgerci, ma che possono compromettere in maniera seria le nostre valutazioni.

In particolare dopo i 40 anni é indispensabile almeno una volta all'anno

2. Indossare sempre i sistemi di correzione preposti dall'ottico-optometrista (occhiali o lenti a contatto) così come prevede il codice stradale ed avere quindi sempre a disposizione un paio di occhiali o lenti a contatto di scorta in auto.

3. Per godere di maggiore acutezza visiva, in particolare di notte e in condizioni di scarsa visibilità (nebbia, pioggia, cielo coperto, ecc.): adottare lenti speciali finalizzate a migliorare il contrasto cromatico delle immagini. Si tratta di filtri non graduati, antiriflesso, che possono essere montati su occhiali o anteposti, tramite apposite clips, alle lenti correttive degli occhiali che già si possiede.

4. In caso di nebbia é indispensabile poter contare sulla massima efficienza del nostro sistema visivo, in particolare sulla capacita di valutare correttamente la profondità (stereopsi) e di percepire il contrasto.

5. Per garantire la massima efficienza visiva di giorno in condizioni di grande luminosità: possedere occhiali da sole di alta qualità, in grado di filtrare efficacemente la luce intensa ed i dannosi raggi ultravioletti ed infrarossi. Solo l'ottico optometrista é in grado di garantire l'effettiva qualità degli occhiali da sole e il loro reale grado di filtro della luce.  Coloro poi, che già utilizzano lenti correttive, devono dotarsi di occhiali da sole con lenti graduate o di lenti solari da anteporre ai propri occhiali tramite clips.

6. Di notte tutti diventano miopi, é necessario quindi ridurre la velocita', dal momento che la percezione visiva e' più' compromessa che di giorno ed i tempi di reazione agli ostacoli sono più' lunghi.

7. Per valutare la propria risposta agli improvvisi abbagliamenti è necessario effettuare i test specifici presso un ottico-optometrista adeguatamente attrezzato .

8. Controllare che non vi siano oggetti sul cruscotto o nella parte posteriore dell'auto che ostacolino la visione o creino fastidiose specchiature sul vetro e, soprattutto, che il parabrezza, i finestrini e gli specchietti retrovisori siano puliti.

9. Evitare di guidare quando gli occhi sono affaticati.

10. Evitare l’uso di alcool, fumo e di alcuni farmaci che diminuiscono la capacità visiva, nonché, ovviamente,  di qualsiasi tipo di droga.

11. Evitare l’uso di lenti da vista o da sole in cristallo non temperato in quanto pericolose in caso di incidente o scoppio dell’air-bag.

Per avere tutte le informazioni che desideri rivolgiti allo Specialista VISTA di Ottica Silingardi